Autorità portuale Sicilia occidentale, mercoledì l’insediamento di Monti

PALERMO – Si insedierà ufficialmente mercoledì prossimo Pasqualino Monti, nuovo presidente dell’Autorità portuale di sistema della Sicilia occidentale di cui fa parte anche il porto di Trapani.

Nato a Ischia nel 1974, laureato in Scienze Statistiche ed Economiche all’Università “La Sapienza” di Roma, con un master in Banking and Finance presso la Fondazione CUOA (Centro Universitario di Organizzazione Aziendale), Monti ha guidato prima da presidente e poi da commissario il porto di Civitavecchia dal 2011 al 2017.

Dal 2013 al 2017 è stato presidente di Assoporti, l’associazione nazionale che rappresenta tutti i grandi porti italiani, componente della Commissione nazionale per il Piano della Logistica e dei Porti, è stato insignito dell’International Business Award dalla Niaf, la National Italian American Foundation a Washington.

“Quella di governare il sistema dei porti della Sicilia occidentale – afferma Pasqualino Monti – è un’impresa stimolante: non appena insediato mi dedicherò a comprendere lo stato dell’arte, analizzare potenzialità e confrontarle con la situazione dei mercati nell’obiettivo di mettere a punto quanto prima un piano per Palermo, Porto Empedocle, Termini Imerese e Trapani”.

La proposta di nomina di Pasqualino Monti quale presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, avanzata dal ministro Delrio, aveva ricevuto parere favorevole dalla Commissione trasporti del Senato, di cui è componente la senatrice trapanese Pamela Orrù, lo scorso 20 giugno. In quell’occasione l’esponente del PD aveva sottolineato che “nel sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, il porto di Trapani sarà rappresentato da un componente designato dal sindaco in seno al Comitato di gestione che avrà un ruolo importante sulle decisioni strategiche”.

 

Leggi articolo originale su trapanioggi.it

Potrebbero interessarti anche...