Biografia

Pasqualino Monti

  è nato a Ischia (NA) il 28 Aprile 1974.

È il Presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia Occidentale.

È laureato in Scienze Statistiche ed Economiche – Economia e Commercio, con specializzazione Statistico-Economica all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

A Giugno 2011 è stato nominato Presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta.

Nel Luglio 2013 è diventato Presidente di Assoporti, Associazione dei Porti Italiani della quale era Vice Presidente Vicario dal Luglio del 2012.

Nel corso della sua presidenza l’Autorità Portuale è diventata, per volume di commesse nel settore, la prima stazione appaltante d’Italia e nello stesso periodo il Porto di Civitavecchia si è affermato quale primo scalo crocieristico del Mediterraneo.

Dal 2015 al 2016 ha ricoperto la carica di commissario presso l’Autorità Portuale di Civitavecchia.

Ha partecipato alla stesura della nuova legge sulla riorganizzazione del sistema portuale italiano.

In data 28 giugno 2017 il Ministro dei Trasporti Graziano Delrio gli ha conferito la nomina di Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale. (DECRETO DI NOMINA)

INFORMAZIONI PERSONALI

PASQUALINO MONTI

Via Raffaele Cadorna 14 – Civitavecchia (RM)

+39 091 6277320

montipasqualino@gmail.com

presidenza@portpalermo.it

Sesso M | Data di nascita 28/04/1974 | Nazionalità italiana

Dal Luglio 2017 è Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del mare di Sicilia Occidentale che include i porti di Palermo, Termini Imerese, Trapani e Porto Empedocle.

Dal luglio del 2015 all’agosto del 2016 riveste la carica di Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta su nomina del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Dal 2011 al 2015 è Presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, il network dei Porti di Roma e del Lazio su nomina del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Nel 2014 è nominato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, tra i 15 esperti a livello Nazionale, Membro della Commissione Nazionale per la redazione del Piano Nazionale della Portualità e della Logistica, con l’obiettivo di migliorare la competitività del Sistema Portuale e logistico, facilitando la crescita degli scambi commerciali e la promozione dell’intermodalità nel traffico merci e passeggeri, compresa la razionalizzazione, riorganizzazione ed integrazione delle autorità portuali esistenti.

Dal 2013 Presidente di Assoporti, l’associazione nazionale che rappresenta tutti i grandi porti italiani.

Insignito dell’International Business Award dalla Niaf, National Italian American Foundation a Washington il 25.10.2014, insieme a Daniel D’Aniello (co-fondatore e Presidente del Fondo Carlyle) e a Susan Molinari (Vice President Google).

Nato a Ischia (Na), nel 1974, trasferitosi giovanissimo a Civitavecchia con la famiglia, Pasqualino Monti, nel 2017 ha pubblicato con Mondadori il libro “In mare controvento. Riflessioni di un Manager Pubblico”, un’analisi sulla burocrazia malata nel nostro Paese e sul potenziale di crescita che deriva dall’economia del mare. Da qualche mese ha intrapreso, accettando l’incarico concesso dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’importante sfida di rilancio commerciale dei porti della Sicilia Nord Occidentale (Palermo, Termini Imerese, Trapani e Porto Empedocle).

Durante il suo precedente mandato alla guida dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, che con Fiumicino e Gaeta ha costituito il Network dei Porti Laziali, il Porto di Civitavecchia ha conquistato, con oltre 2,6 milioni di passeggeri, la leadership mediterranea nel mercato delle crociere, ottenendo nel 2015 il riconoscimento di miglior porto italiano nel comparto crocieristico dalla Cruise Lines International Association (CLIA), la più grande associazione nel settore delle crociere; è diventato il primo porto italiano per le autostrade del mare, divenendo, l’Autorità Portuale, la prima stazione appaltante italiana per numero di contratti. Ha realizzato quello che si candida a diventare il più importante porto per mega yacht a livello europeo.

Da sempre ha attuato una politica di sviluppo del porto con un’attenzione forte ai temi della sostenibilità ambientale ed alla valorizzazione del patrimonio storico, con il recupero del “Forte Michelangelo”, realizzando un piano di integrazione tra la città ed il porto.

Nel settore cargo e containers ha promosso e definito accordi internazionali che coinvolgono porti americani e del Far East, dando vita ad un Hub strategico per l’Automotive, sviluppando le rotte transatlantiche verso Halifax e Baltimora.
Il 30 ottobre 2015 la European Sea Ports Organization ha conferito un importante riconoscimento al porto di Civitavecchia, annoverandolo tra le eccellenze a livello europeo per il traffico commerciale e per l’attenzione prestata alla sostenibilità ambientale. Il premio negli anni scorsi era stato ad esclusivo appannaggio dei porti del Nord Europa.

Ha realizzato la Piattaforma Logistica del Lazio, con lo sviluppo e la programmazione di un’area retroportuale di 5 milioni di metri quadrati, con la creazione di un’area franco-doganale in cui insediare lavorazione di merci in transito, determinando lo sviluppo di un nuovo modello logistico a supporto dell’agroalimentare e dei nuovi processi legati all’e commerce.

Ha attratto investimenti privati per oltre trecento milioni di euro per la realizzazione del nuovo terminal container, che sarà realizzato dalla società Compagnia Porto Spa (65% Gavio, 25% Enel Spa, 10% SO.DE.CO. Spa).

Durante il suo mandato ha fatto del Mediterraneo e del rilancio dei rapporti commerciali e quindi anche del dialogo fra diversi paesi uno degli obiettivi strategici, promuovendo ogni anno la 2Giorni del Mediterraneo.

Laureato in Scienze Statistiche ed Economiche presso l’Università La Sapienza di Roma, ha conseguito un Master in Banking and Finance presso la Fondazione CUOA (Centro Universitario di Organizzazione Aziendale), già consultant in Business & Financial Planning, Investment Banking e Controllo di Gestione Direzionale, quindi consulente della Finanziaria Laziale di Sviluppo; da gennaio 2005 in Autorità Portuale di Civitavecchia, prima come dirigente finanziario, poi come CFO e responsabile dell’Area Amministrativa e della Gestione delle Risorse Umane; dal 2006 gli vengono conferite anche le deleghe di Responsabile Marketing e Promozione e dall’ottobre 2008 quelle di Responsabile del Controllo delle Società di Servizi di Interesse Generale partecipate dall’Autorità Portuale.