Pasqualino Monti confermato alla presidenza di Assoporti

Conferma nei vertici nell’Associazione dei porti italiani. I presidenti delle Autorità portuali italiane hanno rinnovato, all’unanimità, la fiducia a Pasqualino Monti quale Presidente di Assoporti nel corso dell’Assemblea a porte chiuse dell’Associazione.
Le consultazioni svolte hanno messo in risalto una rinnovata compattezza dell’Associazione, manifestatasi in un confronto sereno sulle scelte compiute, confermando la volontà dei presidenti a impegnarsi con decisione nel complesso momento di cambiamento in atto.

Pasqualino Monti

, Presidente dei Porti di Roma (Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta) mantiene dunque la carica di presidente per altri due anni, dando continuità alla proposta complessiva di politica portuale e logistica.
“La fiducia che mi è stata rinnovata dai presidenti dei porti italiani – ha affermato Pasqualino Monti – mi onora, ma mi rende al tempo stesso ancora più consapevole della grande responsabilità, che in un momento così complesso per la portualità nazionale e per il sistema logistico del paese, mi viene attribuita”. I mutamenti in atto nella geografia e nelle caratteristiche dei traffici marittimi mondiali e dell’interscambio globale impongono una rivisitazione complessiva delle norme, della governance e delle metodologie operative.
In questa direzione il presidente Pasqualino Monti, ha indicato tre aree di azione fondamentali sulle quali ispirare l’operato di Assoporti. La prima indicazione riguarda l’autorevolezza delle Autorità portuali, soggetti aventi il dovere istituzionale di favorire un rilancio del settore e l’eliminazione di tutti quei fattori che limitano la competitività dei traffici marittimi e della logistica sul mercato internazionale.
La seconda indicazione è relativa agli obiettivi che Assoporti si pone, primo fra tutti quello di esercitare una pressione su Governo e Parlamento affinché vengano attuate riforme del settore volte a costruire una nuova credibilità in termini di efficienze e affidabilità dei porti italiani che rappresentano l’asset fondamentale di un sistema logistico strategico per il Paese. La terza indicazione è relativa allo sforzo concentrato e coeso affinché i vari piani di sviluppo e i piani industriali trovino gli strumenti di selezione e di scelta di priorità necessari per il rilancio del settore.
Queste le basi di quella che il presidente Pasqualino Monti ha definito “nuova Assoporti” nella quale alle problematiche e agli equilibri locali sarà anteposto l’interesse sovrano del Paese.

Leggi le uscite stampa su questo argomento:

Adnkronos: “Assoporti: Pasqualino Monti confermato alla presidenza”

Corriere della Sera: “Assoporti: Pasqualino Monti confermato alla presidenza”

Potrebbero interessarti anche...