Pasqualino Monti per rilancio del porto: sistema, logistica e sinergie

Sistema, piattaforma logistica e sinergie. Sono le tre parole chiave per il progetto di rilancio del porto di Civitavecchia e dell’Autorità portuale sulle quali si è impegnato il presidente Pasqualino Monti in questi anni.

“Sistema è quello che siamo stati in grado di fare per portare Fiat-Chrysler qui a Civitavecchia all’automotive – ha spiegato all’Adnkronos Monti, a margine del convegno sull’Economia del Mare – La piattaforma logistica è un progetto partito due anni fa e che ha dimostrato e dimostra, proprio con l’automotive, quanto Civitavecchia sia centrale nel Mediterraneo e quanto Civitavecchia possa ambire a servire i mercati di consumo alle proprie spalle attraverso una piattaforma che non guarda solo alla portualità, ma riguarda anche il retroporto. Una piattaforma logistica intermodale che ci consente di rispondere alle esigenze di mercato”.

Sempre per il rilancio Pasqualino Monti ha evidenziato l’importanza della sinergia. “Fondamentale è la sinergia tra istituzioni e le imprese si aspettano qualcosa di concreto da questo. Insieme la Regione, Comune e Governo hanno portato e portano avanti questo ambizioso progetto, lo stiamo realizzando: Civitavecchia ambisce a diventare non solo un porto passeggeri ma una vera e proprio piattaforma logistica al servizio delle merci”.

“Noi abbiamo investito 350 milioni – ha concluso Pasqualino Monti – ne mancano 600, di cui 386 privati. Perché il connubio che fa diventare il progetto di Civitavecchia un progetto forte e vincente è proprio il fatto che ci sia un cofinanziamento tra pubblico e privato al quale si aggiunge la call alla quale abbiamo partecipato in Europa per 200 milioni”.
Leggi gli approfondimenti sull’argomento:

AdnKronos: “Porti: pres. Autorità Civitavecchia, per il rilancio fare sistema e sinergie”

Potrebbero interessarti anche...